Pubblicato in: cuoredimela, diario, fotografia, tecnologia

IL MIO AMORE PER I DOODLE DI GOOGLE:OGGI QUELLO DI ANTONI VAN LEEUWENHOEK

Antoni van Leeuwenhoek – che nacque 384 anni fa oggi, nel 1632. 

Google nel suo Doodle di oggi 24 ottobre 2016 , gli dedica omaggio nella sua home Total White.

antoni-van-leeuwenhoeks-384th-birthday-5116176595156992-hp.gif

Antoni van Leeuwenhoek, l’ inventore del microscopio.

Piccola premessa , immagino questa lettura con il sottofondo di :

“ISN’T SHE LOVELY – STEVIE WONDER “

OK, ORA SI PUO’ PROCEDERE CON IL POST…  🙂

Lo scienziato olandese nato 384 anni fa oggi costruì da solo i suoi microscopi, che gli servivano per vedere più da vicino la trama dei tessuti che vendeva

Il primo uomo a vedere i batteri utilizzando un microscopio: perciò lo si ricorda come il primo “microbiologo”. Anche van Leeuwenhoek, come Galileo Galilei – che morì quando il futuro scienziato olandese aveva dieci anni – sfruttò per le sue ricerche le possibilità offerte dal progresso nella costruzione delle lenti: mentre però Galileo le usò per osservare i corpi celesti, cioè oggetti molto grandi e lontani, van Leeuwenhoek le usò per vedere gli organismi piccolissimi con cui abbiamo a che fare ogni giorno senza rendercene conto.

Su questo punto vorrei soffermarmi per qualche istante, perchè oggi non possiamo andare in giro ad osservare i dettagli piccolissimi con un microscopio , ma ( si, perchè c’è un ma! ) possiamo grazie a delle piccolissime lenti adattabili sulla fotocamera dei nostri smartphone possiamo scattare foto ( MACRO) .

Cos’è la fotografia MACRO?

La fotografia macro è il genere fotografico che si concentra su soggetti piccoli o molto piccoli. Foto di questo tipo sono  affascinanti e catturano facilmente l’attenzione dell’osservatore. Non possono però essere ottenute in maniera casuale, richiedono particolari attenzioni.

Vi posto qui  ( potete trovare gli altri sul mio Account instagram @sharyapple) uno dei miei scatti in modalità MACRO:

rosa-macro

Come potete notare è una rosa  da molto vicino.

DETTAGLI grazie a questa lente che permette una messa a fuoco davvero nitida e dettagliata , fino al cuore della rosa in questo caso. Esistono diverse lenti in grado di permettere la visione degli oggetti comuni o paesaggi ( FISHEYE – GRANDANGOLO)

 Ma questo  è solo il mio scatto MACRO  che mi fa pensare  a quanto sia bello osservare ciò che  nel quotidiano è grande e sfocato possa diventare sempre ai nostri occhi , cosi piccolo e nitido immenso .Ammirarlo piu’ da vicino. 

Ritornando al Doodle di Google di oggi :

Oltre ai batteri, poi,Van Leeuwenhoek fu anche la prima persona a osservare il sangue e la placca dei denti al microscopio.

Antoni van Leeuwenhoek nacque a Delft, nei Paesi Bassi, dove morì nel 1723 (per l’epoca ebbe una vita lunghissima): il suo lavoro – fondamentale per la successiva ricerca sulle origini di alcune malattie e per il contributo che diede alla riscrittura delle regole sull’igiene – e la sua storia sono ricordati dal doodle di Google di oggi.

Le scoperte di Antoni van Leeuwenhoek
La carriera di van Leeuwenhoek come scienziato iniziò un po’ per caso: imparò a costruire i microscopi da autodidatta perché voleva osservare con migliore chiarezza la qualità del filato dei tessuti che commerciava. Cominciò a lavorarci attorno al 1668: nel corso della sua vita costruì circa 500 lenti e una decina di microscopi (di cui era molto geloso, al punto da non mostrarli a nessuno in vita). Alcuni microscopi sono stati conservati fino a oggi: erano e sono molto diversi dai microscopi attuali, e somigliano di più a delle lenti di ingrandimento. Tuttavia van Leeuwenhoek trovò dei modi per migliorare la qualità delle lenti disponibili all’epoca.

Antoni_van_Leeuwenhoek.jpg

Fonti: ilpost  – Wikipedia

Anche a voi piacciono i Doodle di Google?

Fatemi sapere!

 

Shary 🙂

Annunci

Autore:

Nata a Civitavecchia il 19 luglio 1991 a Civitavecchia, Città Metropolitana di Roma. 🖥 Company Segretary Lift 🔺🔻 💃🎤🎭 📱⌚️100% Apple  Appassionata di Tecnologia sharygvascensori@gmail.com Tweet 🐤: @sharymariad Website Company: www.gvascensori.eu "L'informatica non si tratta di computer più. Si tratta di vivere ". - Nicholas Negroponte, architetto americano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...